Visione Periferica: Cos’è e come Funziona

visione periferica

Forse non sai che mentre usi gli occhi per osservare, in realtà stai vedendo in molte direzioni allo stesso tempo. Quello che vedi direttamente davanti ai tuoi occhi è chiamato la tua visione centrale. Ciò che vedi ai lati è la tua visione periferica.

Come funziona l’occhio

La luce entra nell’occhio attraverso la pupilla e si concentra sulla parete posteriore del bulbo oculare. Il rivestimento interno dell’occhio, chiamato retina, è pieno di speciali cellule recettrici di luce chiamate coni e bastoncelli. Queste cellule traducono l’immagine luminosa in segnali elettrici che viaggiano attraverso il nervo ottico verso il cervello, dove vengono percepiti come visione.

Le aste e i coni sono concentrati nel centro della parte posteriore dell’occhio, con un minor numero di recettori più in là. Ciò significa che la tua visione è più chiara al centro e più debole ai bordi. La visione centrale è usata per vedere i dettagli, mentre la visione periferica è più efficace nel vedere il movimento.

Perché la visione periferica è importante?

Quando ci concentriamo su qualcosa, ci concentriamo su ciò che è direttamente di fronte a noi, come il monitor del computer o un libro che stiamo leggendo. Ma i nostri occhi sono costantemente consapevoli di altre cose che accadono intorno a noi, come qualcuno che si avvicina di lato.

Questo è particolarmente importante durante attività come guidare un’auto o praticare sport. Un guidatore può cogliere un accenno di movimento con la coda dell’occhio che la avvisa di un pedone che si allontana dal cordolo. Oppure un giocatore di pallacanestro può passare la palla a un compagno di squadra che si trova sul lato che ha visto usando la visione periferica.

Le persone con una visione periferica limitata non hanno questa capacità di vedere al lato e sono costrette a girare gli occhi, o anche le loro teste per vedere ciò che non è direttamente di fronte a loro.

Problemi con la visione periferica

Il tuo oculista può riferirsi alla tua visione periferica come parte del tuo campo visivo. Il campo visivo è l’intera area ai lati in cui puoi vedere le cose quando stai guardando un punto focale direttamente di fronte a te. Il medico può controllare il tuo campo visivo chiedendogli di dirgli quello che vedi accanto a te mentre guardi dritto davanti a te

Alcuni professionisti dell’ottica usano una macchina di prova speciale che fa lampeggiare le luci ai lati della tua testa e tiene traccia di quali luci puoi vedere per determinare se ci sono dei “buchi” nella tua visione.

Cosa causa problemi alla visione periferica?

La perdita della visione periferica è spesso legata a qualche tipo di danno ai nervi nell’occhio o nel nervo ottico. Le cause di base includono:

  • Glaucoma: con questa condizione, il liquido negli occhi non è in grado di drenare correttamente. Ciò causa un aumento della pressione nell’occhio che può danneggiare il nervo ottico.
  • Tratti oculari – Quando il normale flusso sanguigno viene bloccato all’occhio, l’occhio o il nervo ottico possono subire danni permanenti.
  • Retina distaccata – Se la retina si allontana dalla parte posteriore dell’occhio, si possono avere chiazze di perdita della vista. Una retina distaccata è un’emergenza medica. A volte può essere riparato se viene trattato immediatamente.
  • Danni al cervello: ictus, malattie o lesioni cerebrali incluse le commozioni cerebrali possono causare la perdita della vista.
  • La perdita della visione periferica viene talvolta definita visione a tunnel perché può sembrare che si stia guardando attraverso un tubo o un tunnel con un anello di oscurità attorno ai bordi. La diminuzione della visione periferica può causare difficoltà a vedere in condizioni di scarsa illuminazione, il che può rendere difficile camminare o guidare di notte. Può anche causare problemi di lettura perché solo poche parole sono visibili alla volta.

Se sospetti di aver perso la visione periferica, consulta il tuo oculista per una valutazione. Alcune cause di riduzione della visione periferica possono essere trattate, ma la condizione può diventare permanente se non diagnosticata e trattata precocemente.